Comunicazioni Recenti

  • Affiliazione a Scuola Intersezionale di Escursionismo
    17.08.2018 - La Sezione è lieta di informare i propri soci che, dallo scorso mese di Giugno, ci siamo affiliati alla Scuola Intersezionale di Escursionismo Canavese e Valli di Lanzo. Ciò consentirà ai soci di accedere più facilmente alle attività formative organizzate dalla suddetta Scuola. Maggiori dettagli sono disponibili a questa pagina.
  • Escursione al Monte Bo e Cima Bonze (Bassa Valle)
    06.08.2018 - La Sezione organizza, per il 18-19 agosto, un fine settimana al Rifugio Bonze (Bassa Valle) con escursione alla Cima Bonze e osservazione del cielo notturna. A questa pagina del calendario potete trovare la locandina con i dettagli organizzativi.
  • Apertura 53° Corso di Alpinismo
    06.08.2018 - Si rende disponibile a questa pagina la locandina con il programma dettagliato del 53° Corso di Alpinismo (A1), a cura degli istruttori della Scuola di Alpinismo e Scialpinismo "A. Crétier". L'apertura del corso è prevista per martedì 21 agosto alle ore 21 presso la sede sociale.
  • GeoResQ per i soci CAI
    10.01.2017 - GeoResQ è un servizio di geolocalizzazione e d'inoltro delle richieste di soccorso dedicato a tutti i frequentatori della montagna ed agli amanti degli sport all'aria aperta. A partire dall'anno 2017, il servizio GeoResQ viene fornito gratuitamente a tutti i soci in regola con l'iscrizione al sodalizio. Per ulteriori informazioni e per registrarsi al portale consultare il sito web ad esso dedicato.
  • Convenzione Palestra Climbing House
    23.09.2016 - Informiamo i nostri soci che è attiva la convenzione con la nuova palestra di arrampicata Climbing House di Verrès. I soci della sezione possono godere di vantaggiosi sconti presentando la tessera CAI al momento del pagamento dell'ingresso o dell'abbonamento. In allegato alla presente ulteriori dettagli della convenzione.
  • Polizza infortuni per attività personale
    28.11.2017 - Si ricorda ai soci che il Club Alpino Italiano ha disponibile una polizza assicurativa a copertura degli infortuni che potrebbero occorrere durante l'attività outdoor personale. La copertura vale per le attività svolte al di fuori di quelle organizzate dalle Sezioni (ove è già presente quella standard) e quindi rappresenta una valida integrazione a questa, garantendo una copertura a 360° per tutte le attività svolte nei contesti tipici di operatività del Sodalizio.

Storia sezionale

Martedì 10 Marzo 2015 10:02


Già negli anni 30 a Verrès ed in altri paesi della Valle d'Aosta, funzionavano delle "Stazioni" del Club Alpino Italiano. Erano alle dipendenze della Sezione di Aosta, la prima ad essere costituita in Italia dopo la Sezione madre di Torino, e cessarono la loro attività all'inizio del periodo bellico.

Nel 1952 il Cai rinasce a Verrès ad opera di Raffaele Bertetti che il 27 gennaio, durante l'assemblea della sezione "Montagna e sport invernali" del Gruppo Sportivo Verrès propone di istituire una sottosezione alle dipendenze della Sezione di Aosta e in pochi giorni raccoglie le 30 adesioni necessarie.

Aderisce in blocco anche il G.A.P., un gruppo di alpinisti autoorganizzati, coordinati da Germano Bee, i quali scherzosamente si definivano "Gruppo Alpinisti Peccatori" o, in altre occasioni "Giovani Alpinisti Pelandroni"! La sottosezione viene autorizzata ufficialmente dal Consiglio Centrale del Cai il 30 marzo. Il 14 ed il 18 aprile vengono organizzate le manifestazioni per "festeggiare il Battesimo": la prima, il giorno di Pasquetta, è una grandiosa Caccia al Tesoro, con base all'Albergo Miravalle di Challand-Saint-Anselme; la seconda, con grande partecipazione di pubblico, è una serata di proiezioni al Cinema Sport di Verrès durante la quale si esibisce per la prima volta in pubblico il Coro Alpino Verrezziese.

L'avvio dell'attività organizzata suscita molto entusiasmo e grande interesse nel paese e nei dintorni: il 15 giugno alla prima assemblea del neonato Cai Verrès, presieduta dal presidente della Sezione di Aosta Prof. Deffeyes, i soci sono 68 ed a fine anno 80!

Nel corso dell'Assemblea si elegge il primo Consiglio Direttivo. La votazione conferma tutto il Comitato provvisorio eletto a gennaio: reggente Raffaele Bertetti; segretario Franco Fantazzini; consiglieri Germano Bee, Giuseppe Brean, Luigi Colombo, Enrico Delchoz, Renato Favre; revisori dei conti Remo Jans e Vittorio Morandini.

Nel 1955, visto l'aumento dei soci e dell'attività, si decide con grande entusiasmo di richiedere il passaggio a Sezione autonoma e il 18 dicembre dello stesso anno arriva l'autorizzazione del Consiglio Centrale del Club Alpino Italiano. Il 22 gennaio 1956 viene effettuata l'assemblea costituente della nuova Sezione che per tanti anni sarà presieduta da Raffaele Bertetti. Partecipano all'Assemblea il Presidente Generale del CAI Bartolomeo Figari, il Vicepresidente Renato Chabod, le più insigni personalità del mondo alpinistico valdostano e le autorità Regionali e Comunali.